| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions. Connect your Gmail, DriveDropbox, and Slack accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize all your file attachments. Learn more and claim your free account.

View
 

Un mondo EsteTICAMENTE scorretto

Page history last edited by Massimiliano 3 years, 5 months ago

 

DCA - Disturbo del Comportamento Alimentare

 

 

 

 

UN MONDO EsteTICAMENTE SCORRETTO

Durante la propria crescita, ogni individuo, è costretto a relazionarsi con il mondo circostante e quindi a confrontarsi con l’altro; in individui che riescono a cresce in ambienti che gli permettono di acquisire determinate sicurezze e certezze riguardo al proprio sé, tali persone riescono a sviluppare un livello di autostima e personalità abbastanza forte, in grado di controbattere le insicurezze e i dubbi che altri vogliono insinuare, capaci di ledere o scalfire la propria autostima; ma in altri personaggi, il seme del “maligno” si insinua e colpisce, tanto da far crescere tante paure e debolezze che innescano anche dei movimenti di autolesionismo capaci di arrivare ad annullare una persona.

All’interno di un mondo sempre più veloce e pieno di immagini e stereotipi standardizzanti, dove l’estetica per la maggiore la fa da padrone, molti individui faticano a muoversi e si trovano in trappola dentro loro stessi, come chi desidera in maniera eccessiva essere “bella” come le modelle delle grandi firme (caso 2) che si costringe a rifiutare il cibo pur di non superare una certa soglia di peso e quindi l’intenzionalità a non apparire “grasso e brutto”.

 

Il corpo è da sempre lo specchio del nostro stato d’animo, dove noi esterniamo senza volerlo il nostro stato d’animo. Il corpo si mostra come la cartina tornasole del nostro stato interiore. Molti stati depressivi e ansiogeni, disturbi di personalità o atteggiamenti ossessivo-compulsivi sono associati a comportamenti alimentari come l’anoressia (caso2) e la bulimia (caso 3).

 

 

     

 

 

 

 

 

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.